Foto-di-Aaron-Burden-su-Unsplash

#invernodartista, la challenge di dicembre

Condividi su

A seguito del grande successo ottenuto con la challenge #autunnodartista, gli organizzatori hanno deciso di rilanciare una nuova sfida a tutti gli artisti all’ascolto, questa volta a tema invernale che comprendeva il periodo natalizio. Numerosi sono stati i partecipanti che tutte le settimane si sono dimostrati all’altezza del contest.
Anche questa volta, come nella precedente, ogni settimana aveva un suo “argomento tema” a cui bisognava ispirarsi per realizzare l’opera.

Noi di ASD abbiamo scelto, tra tutti i profili che hanno partecipato, otto artisti (2 per settimana) che si sono differenziati per lo stile e per l’idea.
Alla domanda: “Quale sentimento o emozione ha ispirato la tua opera?” loro ci hanno risposto così…

1 – 6 dicembre > Tema 1_ Quando nessuno guarda… NEL BOSCO INNEVATO

TITOLO OPERA: “La leggenda del Pettirosso Postino”
di Giulia Giorgetti – IG @_erithacusrubecula

«I dettagli che passano inosservati sono quelli che riservano le maggiori sorprese. L’illustrazione è un inno alla curiosità e agli affetti, vicini e lontani. È un augurio a non perdere mai lo stupore davanti alla quotidianità. Un gesto dimenticato, come quello di spedire una lettera, si carica di magia e da vita a infinite storie. Così come noi manteniamo i contatti tramite la parola scritta, allo stesso modo è bello pensare che gli animali del bosco lo facciano.
Il piccolo pettirosso diviene, così, messaggero; l’uccellino si conferma simbolo di calore e speranza, ma, anche, di umanità. Ha tanto lavoro, quindi spesso riposa. È timido e, così, passa a raccogliere le sue lettere soltanto quando nessuno guarda. È premuroso, quindi si preoccupa di consegnare ogni messaggio con cura e puntualità».


TITOLO OPERA: “Quando nessuno guarda… nel bosco innevato”
di Silvia Biondi – IG @esse.bi__

«Ho sempre amato l’inverno, fin da quando ero molto piccola. Percepisco calma e staticità in un paesaggio invernale, un po’ come quando guardo le montagne, ma sempre consapevole che sotto un albero, una roccia o un piccolo sasso c’è tantissima vita che non vediamo e a cui, a volte, non facciamo neanche caso. Sono i dettagli a fare la differenza, sempre, di questo sono sempre stata convinta e provo a sottolinearli in ogni illustrazione, dando loro vita e anche un po’ di magia.
Quando ho letto “Quando nessuno guarda… nel bosco innevato” ho pensato immediatamente che fosse un tema perfetto per me e per quello che più mi ispira. Qualsiasi cosa può essere magica, dipende solo da come la guardiamo o interpretiamo. Anche una piccola roccia con dei curiosi grandi occhi gialli».


7 – 13 dicembre > Tema 2_ Quando nessuno guarda… IN SALOTTO, MENTRE TUTTI DORMONO

Opera di Irene Sabella – IG @_art_hope_

«Con questa illustrazione ho voluto infondere tepore e spirito natalizio in vista di un natale alternativo. Un invito a tornare bambini, un mondo fantastico in cui quando ci addormentiamo qualcuno si prende cura di noi e anima la stanza. Gli addobbi, le luci e il caminetto avvolgono la stanza come un abbraccio, mentre topolini e giocattoli e decorazioni prendono magicamente vita».


TITOLO OPERA: “I nostalgici del proibizionismo”
di Anna Cannavale – IG @suzanne.05

«L’opera, ambientata in un salotto, rappresenta due conversatori al tavolino: i nostalgici del proibizionismo.
L’atmosfera intima stimola la conversazione che ne risulta piacevolmente disinibita. Le menti, inebriate dai fumi del tabacco e dai liquidi un tempo proibiti, rimembrano la nostalgia dei tempi andati quando il quieto vivere era dettato dal moralismo e dall’ipocrisia. La classica ipocrisia dell’apparire che si materializza in quelle tazze da tè ma contenenti liquidi distillati.
I soggetti sono rappresentati da oche, animali a me cari, uccelli che trovo evocativi e fonte di ispirazione».


14 – 20 dicembre > Tema 3_ Quando nessuno guarda… IN CUCINA, LA VIGILIA

TITOLO OPERA: “Stanotte le stelle ridevano giocando a sfidarsi a colpi di cometa”
di Roberta Falciani – IG @rdirobi_ art

«La notte del 21 dicembre, momento in cui ho pubblicato questo disegno, Giove e Saturno, mai così vicini nella visuale degli uomini, si sovrapponevano creando l’effetto di un corpo celeste unico, la Stella di Natale. Le troppe nuvole in cielo non mi hanno permesso di vederla e, da sognatrice incallita quale sono, ho pensato di cercarla con la matita in un foglio. In mezzo al mare su una barchetta, con un amico fidato, ho rivolto lo sguardo verso la volta celeste e mi sono sentita un po’ Re Magio alla ricerca della mia stella cometa!».


TITOLO OPERA: “Il racconto di Pan di Zenzero”
di Massimiliano Modica – IG @Massy_coleman_talbot

«Il racconto nasce all’interno della fiaba natalizia di “Tuftedtitmouse”. Una piccola storia che vede le origini di questo biscotto in particolare. Ho immaginato il tepore della cucina quando il forno ha appena finito di lavorare, il silenzio che rimane a fine cottura quando i biscotti riposano, il profumo che serpeggia in casa e riporta alla mente vecchi ricordi di quando si era bambini. Ho usato toni caldi e vari marroni per richiamare la sensazione di una storia passata, di qualcosa che viene tramandato nel tempo».


21 – 25 dicembre > Tema 3_ Quando nessuno guarda… LA NOTTE DI NATALE

TITOLO OPERA: “Emma la lumachina”
di Francesca Orlandi alias Fra Righe e Pois – IG @frarigheepois

«”Emma la lumachina” è un disegno dedicato alla mia nipotina che sta per nascere, ed è fatto di tutta la forza e lo stupore che solo i bambini sanno avere. Emma lentamente, con tenacia e costanza trascina una pesante slitta carica di regali. Sembra impossibile che così piccolina ci riesca! Perché lo stia facendo non si sa, forse aiuta Babbo Natale a distribuire i doni? Li sta rubando o li sta mettendo al riparo? Oppure cos’altro? Come dicevo, non si sa, dipende dagli occhi di chi guarda e a dirla tutta, forse non importa nemmeno! Emma è sicuramente tutto ciò che di sorprendente e magico può succedere anche se apparentemente impossibile. Basta crederci! Emma è un augurio alla mia nipotina di credere nelle magie e nei sogni anche se difficili da realizzare».


TITOLO OPERA: “La notte di Natale”
di Amanda Andreoni – IG @amisketchandbrush

«Quest’opera è nata con l’intenzione di raccontare una breve storia di Natale, creare un filo conduttore con le altre illustrazioni. Il punto fondamentale è la presenza di creature magiche che segretamente portano magia e incanto alle persone. In questa illustrazione in particolare ho voluto rappresentare me stessa con il mio soggetto preferito (la mia cagnolina) che aspettano l’arrivo del Natale. L’attesa ha portato il sonno e il manifestarsi della magia natalizia sotto forma di renna che porta un regalo inaspettato. Ho voluto enfatizzare il momento di attesa attraverso la finestra innevata e l’utilizzo dei colori: il bianco indica il candore della neve e la magia, il blu scuro l’oscurità della notte e i colori caldi come il rosso e l’arancio, le atmosfere calde della casa.».


Gli ideatori della challenge
@rooob_art; @fantasvale; @art_hope; @_erithacusrubecula; @pastellificio.sanfilippo; @momarte_momentiartistici

La nostra pagina Instagram con le nostre storie dedicate alla challenge #invernodartista e il video speciale realizzato da noi con le otto immagini selezionate.

Foto copertina di Aaron Burden su Unsplash

Comments are closed.