copertina

Nari Ward in esposizione grazie a Fondazione Nicola Trussardi

Condividi su

In esposizione fino al 16 ottobre, l’esposizione “Gilded Darkness” di Nari Ward.
La Fondazione Nicola Trussardi presenta un nuovo progetto realizzato appositamente per la città di Milano: Gilded Darkness [L’oscurità dorata] dell’artista americano Nari Ward.
Negli spazi esterni e interni del Centro Balneare Romano, in zona Città Studi, Nari Ward porterà opere inedite, realizzate per l’occasione, accanto a celebri sculture, installazioni e interventi ambientali. Noto per le sue sculture e installazioni assemblate con materiali di recupero, dall’inizio degli anni Novanta, Nari Ward ha contribuito a immaginare l’arte e la cultura contemporanea come esperienze globali e polifoniche.
Dalla manipolazione di questi materiali – passeggini, carrelli della spesa, ombrelli, lacci per le scarpe e altri oggetti trovati e rifiuti urbani – sono nate installazioni monumentali che hanno trasformato il linguaggio della scultura contemporanea, introducendo esperienze teatrali e immersive diventate poi un aspetto tipico dell’arte di questo nuovo secolo. Ward ricontestualizza i materiali di scarto creando articolate macchine sceniche che richiamano l’attenzione dello spettatore sulle cicatrici degli oggetti, portando in primo piano questioni sociali e politiche centrali nel nostro tempo, dal razzismo alle crescenti diseguaglianze sociali, dalla povertà alla cultura del consumo, dalle migrazioni all’emarginazione, fino all’identità.

“Amazing Grace” di Nari Ward presso il Centro Balneare Romano di Milano

Una delle sue opere più note, Amazing Grace, presentata in numerose altre occasioni negli Stati Uniti e in Europa, per questa grande installazione, Ward ha raccolto più di 300 passeggini abbandonati che ha poi disposto in forma di scafo di nave. I passeggini vuoti evocano le vite dei bambini che un tempo li hanno occupati ma anche quelle dei senzatetto che se ne sono appropriati per trasportarvi i loro averi. La forma dell’installazione ricorda le navi che hanno attraversato l’Atlantico portando in America uomini e donne in catene, ed evoca storie di
migrazioni ed esilio sempre attuali, anche in Italia. Negli anni Novanta l’opera è stata letta anche come un tributo alle vittime della pandemia dell’AIDS e il suo aspetto precario richiama gli innumerevoli altari di strada che tristemente ricordano le vittime di omicidi di afroamericani da parte della polizia. L’opera è anche un anti-monumento che ricorda le immagini recenti dei passeggini lasciati nelle stazioni al confine con l’Ucraina per accogliere i profughi in fuga dal conflitto ma è anche un grande abbraccio che avvolge gli spettatori in un’atmosfera malinconica e struggente.
Accanto ad Amazing Grace, Nari Ward presenterà una serie di opere che mettono al centro molti temi che animano la sua ricerca: il dialogo tra culture, l’arte come spazio di incontro e scambio, il formarsi dell’identità al confine tra linguaggi e tradizioni diverse e, in particolare, una riflessione sulla funzione dei monumenti in un momento segnato dalla continua revisione della storia e dai numerosi crolli e le ripetute crisi che hanno definito questi ultimi anni.

“Emergence Pool” di Nari Ward per l’esposizione Gilded Darkness

Gilded Darkness si articolerà negli spazi del Centro Balneare Romano, occupandoli con
tracce fisiche e immateriali. Al centro dell’esposizione si trovano alcune nuove produzioni, commissionate dalla Fondazione Nicola Trussardi, tra cui Emergence Pool, un intervento sulla piscina – grande quasi come un campo da calcio – che viene trasformata in una gigantesca distesa dorata: una fragile zattera composta da migliaia di coperte termiche galleggianti.
Poco lontano un’enorme bandiera bianca issata su una gru rievoca immagini di nazionalismo, violenza e sconfitta, mentre dagli altoparlanti di Battleground Beacon si diffondono suoni e composizioni musicali realizzate in collaborazione con vari gruppi e individui che abitano e vivono a Milano: paesaggi sonori che raccontano la relazione con la città di persone che provengono da altri Paesi e culture.

“Gilded Darkness” di Nari Ward, progetto a cura di Massimiliano Gioni
Fino 16 ottobre 2022 presso il Centro Balneare Romano Via Ampère 20 – Milano
Tutti i giorni dalle 12 alle 20, ingresso libero

ALCUNE DELLE ALTRE OPERE ESPOSTE

Visual Portfolio, Posts & Image Gallery for WordPress

35_Nari-Ward_Sweater_FNT-Gilded-Darkness

37_Nari-Ward_Offspring_FNT-Gilded-Darkness

45_Nari-Ward_Radiant-Smiles_FNT-Gilded-Darkness

53_Nari-Ward_Stroller-Sprouts_FNT-Gilded-Darkness

48_Nari-Ward_Gifted-Witness_FNT-Gilded-Darkness

52_Nari-Ward_Gifted-Witness_FNT-Gilded-Darkness

Gilded Darkness di Nari Ward fa parte di una serie di importanti progetti espositivi realizzati dal 2003 dalla Fondazione Nicola Trussardi, un’istituzione no profit privata, un museo nomade per la produzione e la diffusione dell’arte contemporanea in contesti molteplici e attraverso i canali più diversi. La Fondazione porta l’arte contemporanea nel cuore della città di Milano, riscoprendo e valorizzando luoghi dimenticati e insoliti e reinventando gli spazi urbani grazie alle energie e allo sguardo degli artisti più interessanti di oggi.

L’artista Nari Ward insieme a Beatrice Trussardi, Presidente della Fondazione Nicola Trussardi

Gilded Darkness è ideata e prodotta dalla Fondazione Nicola Trussardi e realizzata con la collaborazione di Milanosport.

Il testo e le foto di questo articolo sono state fornite dalla Fondazione Nicola Trussardi a mezzo comunicato stampa

Comments are closed.