cop

Figure sonore, la mostra evento per ascoltare ed essere ascoltati

Condividi su

Co-psy cooperativa sociale in collaborazione con Paparuga studio creativo, Lo Spazio Bianco iper-galleria e Ğené Spazio Policulturale organizzano FIGURE SONORE.

La mostra sarà presentata nella conferenza stampa il 4 marzo al Ğené Spazio Policulturale e avrà luogo dal 25 marzo (vernissage) all’8 aprile (finissage con asta) presso Lo Spazio Bianco Via Filippo Tommaso Marinetti 2 a Milano.

Tra gli sponsor ci siamo anche noi di Altro Spazio D’arte come partner di settore, comunicheremo attraverso i nostri canali l’evento, inoltre ci occuperemo di intervistare i 10 artisti selezionati per raccontarvi un po’ di loro e della loro arte.

FIGURE SONORE è un evento espositivo nato per indagare su cosa significa ascoltare ed essere ascoltati in una società che si basa sull’essere “visibili”. L’evento nasce in risposta alla necessità di essere ascoltati ed ascoltare, indipendentemente dal linguaggio utilizzato. Le figure, che siano i tratti di un pennello, di una penna, il movimento di una danzatrice o il personaggio che vive attraverso un attore, trovano espressione in uno spazio da riempire con un racconto non mediato tra autori e spettatori, un ponte a doppio senso tra colui che produce l’opera e chi ne fruisce.

FIGURE SONORE è il luogo in cui tutto quello che “gira intorno” alle opere parla delle opere stesse e del motivo del loro “esistere”. Quasi fosse un percorso di avvicinamento all’oggetto esposto che, una volta “raggiunto” diventa esso stesso una porta aperta su paesaggi emotivi che parlano di chi l’opera l’ha concepita e lasciano a chi decide di varcare quella porta di dialogare e confrontarsi con l’autore.

L’esperienza consiste in un’esposizione multimediale, multi-linguaggio e interattiva volta a condurre l’ospite in un ascolto attivo e partecipato delle opere d’arte.
Le opere esposte diventeranno porte di accesso a percorsi virtuali, che permetteranno all’osservatore di trovare spunti di indagine su se stesso. Ogni opera sarà abbinata a un QrCode, attraverso il quale il visitatore potrà svolgere attività e confrontarsi con altri contenuti.
L’esposizione si aprirà il 25 marzo con inaugurazione e aperitivo organizzato dal Ğené, e si concluderà con un’asta delle opere esposte l’8 aprile. Tutte le informazioni su come partecipare all’Asta e il suo regolamento, saranno comunicate dagli organizzatori sui loro principali organi di informazione. Il ricavato dell’asta sarà in parte impiegato per offrire colloqui sospesi di psicoterapia a persone in condizione di fragilità. Ispirato al “Caffè Sospeso” della tradizione napoletana, il “Colloquio Sospeso” è un’iniziativa che Co-Psy promuove nell’ottica dello sviluppo di un welfare individuale e collettivo accessibile a tutti.

La deadline open call per gli artisti interessati a partecipare è il 6 febbraio e lo si può fare andando sul profilo instagram di Co-psy usando il loro link in bio.

Verranno selezionati 10 artisti da tutta Italia che esporranno una loro opera (Tecniche: fotografia, pittura scultura, stampa, grafica, collage).

COMITATO DI SELEZIONE

  • Salvatore Leto: Direttore del TeatroComunale “Alfieri” di Asti, co-fondatore e Direttore Organizzativo del “Festival Asti Teatro”. Dirigente del “Settore Cultura” del comune piemontese, è stato responsabile dei Musei Cittadini.
  • Giulia Alessandra Spotti: Co-fondatrice di Co-psy, laureata in antropologia sociale a Londra, dove ha condotto una ricerca su Hearing Voices Network; ha collaborato con diverse organizzazioni di volontariato internazionale in India, Perù, Indonesia e Costa Rica.
  • Patrizia Rossello: Referente delle attività dei giovani artistivisivi di Torino. Fino al 2016 è stata responsabile delle relazioni istituzionali dell’associazione “GAI Circuito Giovani Artisti Italiani”. Si è occupata di “Torino 1997 – Biennale del Mediterraneo”, delle edizioni 2000 e 2002 di “BIG Torino” e dal 2007 al 2012 di “BJCEM”, associazione che organizza la “Biennale dei Giovani Artisti” europea. Dal 2010 al 2016 è componente del tavolo istituzionale di “RES.Ò-International Network for Artist Residencies”, promosso e finanziato dalla Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT di Torino. Dal 2017 è direttore artistico di “Creativamente Roero”, residenze d’artista tra borghi e castelli.
  • Luisa Valentini: Titolare della Cattedra di Plastica Ornamentale presso l’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, il suo lavoro è presente in collezioni private e pubbliche; tra esse si segnala la Fondazione della Banca del Lavoro di Roma, la Fondazione CRC per il Castello di Govone CN, l’Alexander Museum di Pesaro, il MUSMA Museo d’Arte Moderna di Matera, il Bocs Art Museum diCosenza, l’ÖÖLandesMuseum di Linz.
  • Stefania Bonfiglio: Fotografa. Fondatrice e curatrice di “Covid Magazine- Collection of photographs during the quarantine Covid-19”, giudice per “Contestart”, finalista per il progetto “From Studio Lockdown” – EFG Art Ltd –Londra. Ha partecipato alla esibizione collettiva “Venice Photo Lab”, e alla collettiva internazionale “Tell me a story” – ImageNation, Paris.

COORDINAMENTO COMMISSIONE

Alice Reggiani: Co-fondatrice di CO-PSY, organizzatrice di eventi presso Agenzia Mosaico per aziende quali FCA, PETRONAS lubrificanti Italia, La Stampa, Class Editori.

DIREZIONE ARTISTICA

Andrea Pozzoli: Compositore, produttore e sound designer. Ha collaborato con numerosi artisti nazionali ed internazionali, scrive musica per teatro, cinema e danza ed e’ fondatore e direttore artistico di Walking Trees Human Eco Rock Opera. Suona un’arpa celtica elettrica appositamente costruita per lui. Da molti anni come cittadino e come artista si dedica alla salvaguardia del nostro ambiente.

GLI ORGANIZZATORI

CO-PSY COLLABORATIVE PSYCARE è una coopertiva sociale nascente, vincitrice della Cop-Startup Emilia Ovest 2021 e dello Start-up Day UniBo 2021. La sua vision è la creazione di un nuovo Ecosistema Sociale e di Cura che vede al centro l’individuo inserito nel suo contesto sociale e di relazioni, attraverso la co-progettazione di percorsi multidisciplinari costruiti ad hoc da un team di professionisti provenienti da diversi background insieme alla persona. Nell’approccio promosso da Co-Psy le arti divengono terzo interlocutore nel cammino dell’individuo alla ricerca del proprio Sé.
L’Ecosistema si compone di una piattaforma digitale in cui si possono trovare forum, chat, blog, progettazione di eventi e workshop nell’ottica di promuovere occasioni di incontro, confronto e formazione.

SPAZIO CREATIVO PAPARUGA è una startup che si occupa di produzione e promozione culturale. Un community brand che coordina una rete di professionisti, luoghi e realtà dell’industria culturale ad ampio spettro, creando connessioni virtuose attorno a proposte di valore condivise con l’obbiettivo di promuovere l’intero settore in un clima di cooprogettazione.

LO SPAZIO BIANCO è un progetto di Simone Papalini realizzato nel cuore del quartiere di NoLo di Milano, che ha l’obbiettivo di diventare un’”Iper-Galleria”; non solo dunque interessata alla commercializzazione dell’arte, ma anche di ibridarsi con altre forme di espressione e progettualità artistiche, volte a far vivere alle persone la galleria come un vero e proprio S P A Z I O, in cui osservare opere d’arte, camminare, confrontarsi, passare del tempo, partecipare ad eventi di diverso genere.

Comments are closed.