cop-max-ferrigno

Prorogata fino al 1 novembre CAMGIRL di Max Ferrigno

Condividi su

In collaborazione con MR Art Consultants

CAMGIRL di Max Ferrigno. Fino al 1 novembre, presso il MEC Museum di Palermo, mostra a cura di Miliza Rodic.

L’Esposizione 2.0

di Miliza Rodic

Le opere dell’artista Max Ferrigno si ispirano alla cultura Pop attraverso un linguaggio che, esplorando contesti e formulazioni diverse, consente di comunicare facilmente con vari tipi di pubblico, riportando alla mente realtà e situazioni già note, facilmente riconoscibili. L’arte di Max Ferrigno è intimamente legata agli sviluppi di un fenomeno artistico di matrice americana, chiamato Lowbrow Art, meglio conosciuto anche come Pop Surrealism che dà voce a tutte quelle figure che sono in genere considerate intellettualmente inferiori, a qualcosa privo di gusto e di raffinatezza. L’influsso del Pop Surrealism nelle opere dell’artista si mescola e si confonde con quello proveniente dalle similari, ma non identiche, esperienze di artisti giapponesi Superflat, da Takeshi Murakami a Yoshitomo Nara, che avevano traslato il linguaggio dei Manga e degli anime nell’arte contemporanea. Questa esplosione di energia di immagini semplici e immediate, contaminate dalla cultura di massa, ma al contempo seducenti e affascinanti, sono accessibili anche a un pubblico più ampio di quello tradizionalmente elitario del mondo dell’arte. L’immagine femminile è sempre al centro dell’opera di Ferrigno, che, in questa mostra ha preso spunto dalle Camgirl, un fenomeno in costante crescita. La collezione esposta si ispira sia a queste ultime che alle Cosplayer, le protagoniste sono ritratti di donne, molto spesso studentesse o casalinghe, che si esibiscono in spettacoli erotici attraverso una webcam. Qui ciascuna delle Camgirl interpreta un ben noto personaggio del mondo dei fumetti e delle vecchie serie televisive o di B movie horror e fantascientifico. In questa esposizione, inoltre, l’artista per la prima volta dà ai suoi personaggi un’anatomia quasi reale, rispettando proporzioni umane, eccezion fatta per gli occhi, che richiamano immediatamente il mondo dei Manga. Anche in questa mostra, l’artista conferma la presenza importante dell’immagine femminile, che si espone attraverso i nuovi mezzi di comunicazione, seguendone l’evoluzione riferita alle loro performances. Ferrigno ha studiato il fenomeno delle Camgirl, in grande sviluppo sulle piattaforme, che si è diffuso nelle più svariate forme, venendo in contatto in particolare con i generi nerd, alternative model e cosplayer. Esattamente sette anni dopo aver presentato le sue prime Pin Up, che hanno avuto un immediato successo in occasione della mostra presentata nel 2013 alla Mondo Bizzarro Gallery di Roma, Ferrigno questa volta espone 12 nuove Pin Up legate al mondo delle Camgirl, ma pur sempre scegliendo, ancora una volta, i soggetti che rispecchiano la raffigurazione femminile classica del suo lavoro, vale a dire il mondo dei manga degli anni settanta e ottanta, nonché il più recente mondo nerd e il mondo games. Anche le modelle scelte rispettano la consueta iconografia di Max con tutte le “eroine” rigorosamente in costume. Inoltre, poiché lo spazio espositivo, il MEC Museum omaggia il mondo di Steve Jobs e di Apple, in ognuna delle opere c’è un chiaro riferimento all’universo Apple. L’artista, in particolare con la opera Sia Siberia ha, infine, voluto rendere omaggio a Franz von Stuck, pittore tedesco simbolista – espressionista che nel 1892 fondò il movimento modernista della secessione di Monaco antesignano del periodo dell’Art Nouveau, la cui opera “Il Peccato” è esposta alla Galleria d’arte Moderna di Palermo.

Visual Portfolio, Posts & Image Gallery for WordPress

RIAE

Author By Max Ferrigno

PURPLE BITCH

Author By Max Ferrigno

PINK KANDY

Author By Max Ferrigno

LISA

Author By Max Ferrigno

Sia Siberia

Author By Max Ferrigno


Titolo CAMGIRL
A cura di Miliza Rodic; Artista Max Ferrigno
Genere Pittura; Materiale Acrilico su tela; Numero opere 13
Periodo dal 1 luglio al 1 novembre 2021
Inaugurazione 1 luglio 2021, ore 18.30
Promossa da MEC Museum; Ideata e prodotta da Giuseppe Forello, MEC Museum
Progettazione e allestimento Miliza Rodic
Ingresso gratuito: Visite esclusivamente su prenotazione dal lunedì al sabato (19.30 – 22.00) Tel. 091 9891901 – info@mecmuseum.it
Informazioni press e immagini: Giulia Mormino +39 366 1098220


Chi è Max Ferrigno.
Max Ferrigno è nato a Casale Monferrato il 14 Novembre 1977. Comincia a lavorare come decoratore subito dopo aver conseguito il diploma artistico, riuscendo così a mantenere un forte legame con l’arte. Nel suo piccolo laboratorio artistico, per tredici anni, dà forma alle fantasie dei suoi sempre più numerosi clienti. Disegna trompe – l’oeil per negozi e appartamenti, fondali per le agenzie teatrali, realizza scenografie per Gardaland, Euro Disney, Minitalia, Cowboys’ Guest. Viaggia moltissimo. Parallelamente prende forma la prima parte del suo percorso artistico: una lunga serie di lavori dedicati al Messico, all’Africa e al Sudamerica, incentrati sul “burro”, l’asino simbolo della speranza di rinnovamento del panorama sociale, culturale e storico del mondo. Ma è nel 2005 che la sua sensibilità artistica subisce una forte scossa, talmente forte da definire tutto ciò che aveva creato fino a quel momento “passato”. Riprende a guardare i vecchi cartoni animati giapponesi, ad ascoltare le sigle tv. Improvvisamente gli echi della memoria infantile diventano la sorgente di un’esplosione di idee e di progetti. Inizia così la fase “popsurrealista” di Max Ferrigno, dove i personaggi dei cartoni animati, le merendine ed i giochi di una generazione diventano “attori attivi” nelle sue opere in un tripudio di colori accesi, intensi e dissonanti. Un linguaggio che sembra destinato ai bambini ma che in realtà è rivolto agli adulti. Ciò che colpisce, infatti, è la forza espressiva che trapela dalle sue tele: emozioni, stadi d’animo, profumi e sapori. Nel novembre del 2010 espone la sua prima importante collezione a Milano “Les Sucreries”, un successo che richiama l’attenzione di molti critici e appassionati di popsurrealismo.

Le sue esposizioni

  • Gennaio 2018 – Palermo, Cantieri Culturali alla Zisa, Spazio Zac – Pyongyang Rhapsody (Double-Shot con Max Papeschi a cura di Laura F. Di Trapani)
  • Novembre 2018 – Torino, Palazzo della Luce – Art for Excellence (Group Show)
  • Giugno\Ottobre 2018 – Palermo\Catania, School Girl (Solo Show a cura di Laura F. Di Trapani)
  • Maggio 2018 – Milano, Il Castello – Meme (Group Show a cura di Jacobo Perfetti)
  • Maggio 2018 – Como, Mag – NewPop Mythology (Solo Show a cura di Salvatore Marsiglione)
  • Dicembre 2018 – Roma, Nero Gallery – Twin Peaks (Group Show a cura di Daphnee Thimbaud)
  • Novembre 2017 – Torino, Museo Nazionale del Risorgimento Italiano – Art for Excellence (Group Show a cura di Riccardo Costantini)
  • Aprile 2017 – Gela – Ex Chiesa San Giovanni Battista – AMEN (Group Show a cura di Danilo Mendola)
  • Febbraio 2017 – Milano – Silbernagl Undergallery – DI APOCALISSI E MECHA ROBOT (Double Shot a con Stefano Gentile)
  • Novembre 2016–Torino, Archivio di Stato – Art for Excellence (Group Show a cura di Carlotta Canton)
  • Settembre 2016 – Sofia BG – Museo Arte Contemporanea – EUROPEAN CUTENESS ART (Group Show a cura di Giancarlo Carpi)
  • Settembre 2016 – Sofia BG – Museo Arte Contemporanea – EUROPEAN CUTENESS ART (Group Show a cura di Giancarlo Carpi)
  • Giugno 2016 – Palermo – Castello Lanza Branciforte di Trabia – NEWPOP IN THE CASTLE (Solo Show a cura di Igor Zanti)
  • Aprile 2016 – Taormina – Palazzo Corvaja – POPISM (Group Show a cura di Giuseppe Stagnitta, Julie Kogler e Giancarlo Carpi)
  • Giugno 2016 – Milano – Orsorama Gallery – MONEY CAN BUY ME LOVE (Group Show)
  • Maggio 2016 – Casale Monferrato – Castello dei Paleologi – MONFERRATO FLUTTUANTE (Double Shot con Tomoko Nagao a cura di Christian Gangitano)
  • Marzo 2016 – Bucarest RO – Palazzo del Parlamento di Romania Sala Espositiva “Constantin Brancusi” – EUROPEAN CUTENESS ART (Group Show a cura di Giancarlo Carpi)
  • Novembre 2015 – Milano, Silbernagl Undergallery – Up.. Docking.. Transformation (Solo Show a cura di Mario Manduzio e Flavia Vago)
  • Settembre 2015 – Torino, Galleria Davico – Fuori Menù (Group Show a cura di Carlotta Canton ) Agosto2015 – Savoca (Me)– Private Collection (Group Show a cura di Alessandro Riva)
  • Agosto 2015 – Messina, GAM – PANDORA’S BOX ( Group Show a cura di Alessandro Riva )
  • Giugno 2015 – Basilea (CH) – Kunst Kubel (in collaborazione con Silbernagl Undergallery, Milano – Art Basel)
  • Giugno 2015 – Torino, Palazzo Marenco – Art for Excellence (Group Show a cura di Carlotta Canton)
  • Giugno 2015 – Milano, Museo Diocesano – PopIcon (Group Show a cura di Christian Gancitano)
  • Giugno 2015 – Soriano, Palazzo Chigi-Albani – Tavola Imbandita\Tavola Bandita (Group Show a cura di Valeria Arnaldi )
  • Maggio 2015 – Castello dei Paleologi di Casale Monferrato – I Lumi di Chanukkah (Group Show)
  • Maggio 2015 – Milano, Orsorama Gallery – Souvenir d’Italie (Group Show)
  • Marzo 2015 – Milano, Affordable Art Fair – White Noise Gallery Stand
  • Dicembre 2014 – Palermo, Galleria Giuseppe Veniero – Super pop women (Group show a cura di Silvia Fabbri)
  • Dicembre 2014 – Roma, White Noise Gallery–Sistema Kunrei (Double shot con Tomoko Nagao)
  • Ottobre 2014 – Torino, Galleria Davico – This is not a toy (Group show a cura di Carlotta Canton)
  • Luglio 2014 – Pietrasanta, Gestalt Gallery – Palazzo Bertelli, Superheroes 2.0 ( Group show a cura di Silvia Fabbri)
  • Giugno 2014 – Porto Cervo, MDM Museum, PopUp Revolution, (Group show a cura di Achille Bonito Oliva)
  • Maggio2014 – Torino, Cortile del Maglio, Dart Human Fener (Group show, padrino Luca Argentero)
  • Gennaio 2014 – Carrara, Palazzo Binelli, Surreal Parade (Solo show)
  • Ottobre 2013 – Singapore, West Gate Mall, Wall Painting
  • Settembre 2013 – Roma, Mondo Bizzarro Gallery, Bizzarro Festival (Group show)
  • Settembre 2013 – Carrara, Exp Gallery, Luchadores (solo show)
  • Luglio 2013 – Roma, Mondo Bizzarro Gallery, Eros & Thanatos (double)
  • Febbraio 2013 – Torino, Galleria Davico, Circus Maximus (Solo show)
  • Novembre 2012 – Castello dei Paleologi di Casale Monferrato, Max Ferrigno Art Show (solo show) Settembre2012– Berlino, Stroke Urban Art Fair (Exp Gallery Carrara\XLab Berlino)
  • Giugno2012– Detroit, Fun House Gallery, Poisoned Apple, (Group show)
  • Giugno2012– Carrara, Exp, The Silence of candy Apple, (Solo show)
  • Giugno 2012 – Pimp my Mary 2012, Mondo Bizzarro Collection
  • Dicembre 2011 – Roma, Macro – C’era una volta (a cura di Valeria Arnaldi)
  • Novembre 2011 – Carrara, Exp Gallery – Venghino Sìori (solo show)
  • Ottobre 2011 – Roma, Mondo Bizzarro Gallery, – Italian Pop Surrealism (Group show)
  • Maggio 2011 – Torino, “Max Ferrigno Exhibition in Turin”
  • Novembre 2010 – Milano, presentazione 1^ collezione NewPop

Comments are closed.